Solo fino a qualche anno fa l’olio CBD era sconosciuto ai più, oggi invece sono moltissimi gli assuntori che godono dei relativi benefici, utilizzandolo sotto forma di integratore alimentare e, in casi specifici, in veste di elemento prettamente terapeutico.

Esso è costituito da cannabidiolo o CBD, cannabinoide presente ad alta concentrazione nella cannabis, più precisamente nelle infiorescenze e in misura minore nelle foglie e negli steli, responsabile dei caratteristici effetti rilassanti e distensivi propri della canapa sativa. Esso si differenzia dal THC in virtù del fatto che non produce alcuna azione psicotropa o euforizzante, ma al contrario rilassante, anti-infiammatoria e anti-dolorifica, trovando ampio riscontro nel trattamento di disturbi legati agli stati d’ansia, stress e depressione e di patologie particolarmente gravi e invalidanti quali la sclerosi multipla.

Numerosi sono gli studi e ricerche scientifiche, che nel corso degli ultimi anni, hanno avvalorato e messo in risalto quelli che sono i benefici per la salute dati dall’assunzione di CBD, utile per garantire il benessere dell’organismo. L’olio di CBD attualmente in Italia non è tuttavia considerato un farmaco a tutti gli effetti: per acquistarlo non è necessaria pertanto alcuna prescrizione medica. Rientra anch’esso nel “catalogo” dei derivati della cannabis light o depotenziata e può essere facilmente acquistato presso rivenditori fisici autorizzati o in alternativa online. In linea generale gli oli al CBD possono comunque disporre di concentrazioni di principio attivo che variano dal 3 al 30%.

Olio CBD: di che si tratta

L’olio CBD non deve essere confuso col cosiddetto olio di canapa: quest’ultimo viene prodotto mediante spremitura a freddo dei semi nonché integratore alimentare dalle preziose proprietà organolettiche date dalle sostanze nutritive che possiede. L’olio di CBD si ricava invece attraverso un particolare processo produttivo che prevede prima di tutto l’estrazione del cannabidiolo, solo successivamente integrato a un cosiddetto olio vettore.

Il CBD o cannabidiolo viene estratto sia avvalendosi di metodologie che prevedono l’impiego di solventi alcoolici di grado alimentare, gli stessi che consentono di ricavare cristalli di CBD contraddistinti dalla purezza elevata e totalmente decarbossilati. È possibile in alternativa avvalersi piuttosto di anidride carbonica, in sostituzione di solventi chimici o sintetici che inevitabilmente finirebbero per pregiudicare non solo l’integrità del principio attivo ma anche e soprattutto la caratteristica purezza del prodotto finale. In entrambi i casi e a prescindere dalla tecnica estrattiva, l’essenza ottenuta simile a una tintura madre, una volta filtrata, viene successivamente integrata a un olio vettore, questo poiché lo stesso estratto di CBD allo stato puro, non solo non detiene un sapore particolarmente gradevole, ma diversamente non risulterebbe completamente biodisponibile per l’organismo. In genere gli oli vettori più comuni sono quelli di canapa, di semi di lino o di mandorla, poiché presentano un sapore piuttosto neutro.

Benefici dell’olio CBD

L’assunzione regolare di olio al CBD determina i tipici benefici di un integratore alimentare naturale grazie al notevole apporto di acidi grassi essenziali quali omega 3 e omega 6 e di vitamina E, di cui proprio la dieta mediterranea appare sovente carente. Nonostante il CBD sia riconosciuto grazie alla caratteristica azione rilassante, dispone di un effetto energizzante dato dalla capacità di promuovere la rigenerazione cellulare, rinforzando le difese immunitarie.

Conclamate sono poi le proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche tipiche del CBD che contribuiscono a renderlo particolarmente indicato nel trattamento del dolore cronico. Assumere olio CBD migliora sensibilmente anche l’umore poiché favorendo il rilassamento e migliorando la qualità del sonno e del riposo, appare particolarmente efficace contro tutte quelle problematiche generalmente legate all’ansia e alla depressione, riducendo eventuali attacchi di panico.

Olio CBD opinioni e dove acquistarlo

Molteplici sono le testimonianze positive di soggetti assuntori che hanno riscontrato notevoli benefici dati dall’utilizzo di olio di CBD: assunto generalmente mediante somministrazione sublinguale, comporta effetti benefici immediati, conferendo particolare benessere soprattutto sul lungo periodo.

Risulta dunque di facile reperibilità e non risulta in alcun modo illegale trattandosi comunque di un prodotto naturale. Chi acquista olio al CBD si avvale pertanto dei molteplici grow shop distribuiti sul territorio nazionale così come i numerosissimi e-commerce disponibili online che presentano prodotti di notevole qualità, derivati da cannabis biologica e Made in Italy certificata.

Cos’è l’olio di CBD
Tag: